Ha una sonorità inconfondibile, come una risata, uno scroscio di pioggia o una cascatella, simile a uno zampillo ininterrotto d’acqua che fuoriesce dalla fonte e scorre vivace, infrangendosi contro le pietre, in mille rivoli. Maria Scerrato – La Chitarra Magica

Le corde in metallo

Una peculiarità di questo strumento sono le doppie corde con l’accordatura rientrante. Questa caratteristica fa si che nessuna corda prevale sulle altre, perché sono tutte alte e ricadono nell’ambito di una stessa ottava.

L’effetto ipnotico

La qualità timbrica della chitarra battente è cristallina grazie alle corde di acciaio che creano oscillazioni di un magnetismo sonoro, ed alle tecniche circolari che induce il suonatore e l’ascoltatore alla trance, non a caso è stata definita più volte la chitarra del diavolo

Abbracciare la chitarra battente

La chitarra battente va abbracciata con il corpo, negli anni ho approfondito l’importanza di questo rapporto fisico e di come il suono interagisce con il corpo enfatizzando i più svariati stati emotivi del suonatore.

Il video

All’interno del video una sintesi pratica di quanto detto finora. Un grazie speciale va al il mio liutaio Sergio Pugliesi in arte Oliver con il quale abbiamo messo a punto una chitarra (OL -14) che favorisce “come non mai” il rapporto suono corpo.

Spero che questo articolo possa essere di aiuto a chi non ha compreso l’essenza della chitarra battente, posso dirvi che non è soltanto uno strumento popolare della tradizione italiana ma molto di più.

Non dimenticate che la chitarra battente suona a Colori

Lascia un commento
Condividi
Condividi