Una delle peculiarità della chitarra battente oltre ad avere le corde doppie è la sua accordatura rientrante, in quanto la corda col suono più grave è la terza, il Sol,  come una normale chitarra acustica, con la differenza che la 4ª e 5ª corda sono accordate un’ottava sopra partendo dalla prima (dal basso verso l’alto) avremo infatti:

MI – SI – SOL – RE “un’ottava sopra rispetto alla chitarra francese” e per ultima il LA un’ottava sopra rispetto alla chitarra francese

Vi svelo un piccolo trucco

Per accordare bene la chitarra battente ho compreso negli anni che la perfezione dell’intonazione non aiuta ad avere un suono ottimale. Avendo doppie corde e necessario che tra le due (ad esempio i due Mi) ci sia una lieve differenza d’intonazione.

Per fare questo possiamo affidarci al nostro orecchio oppure ad un buon accordatore che ci permetterà di visualizzare la differenza necessaria tra la coppia. Questo serve per evidenziare sia il battimento ed allo stesso tempo contribuisce a rinforzare il sustain della chitarra battente.

 

Il calibro delle corde idoneo per le chitarre battenti della liuteria Oliver:

Insieme a Sergio Pugliesi della Liuteria Oliver di Scilla (Rc) dopo anni di sperimentazione abbiamo realizzato il seguente calibro che conferisce stabilità e precisione all’intonazione dello strumento.

mi 009

si  011

sol 014

re 010

la 013

PS: questo calibro è assolutamente sconsigliato sulle chitarre battenti a tastiera bassa o per gli strumenti che non provengono dalla Liuteria Oliver, potrebbero recare danni strutturali, perciò, vi consiglio la seguente misura.

mi 008

si 009

sol 011

re 009

la 010

 

Ora, ti è più chiaro come accordare la chitarra battente? Se hai dei dubbi, lasciami un commento qui sotto.

 

 

Lascia un commento
Condividi
Condividi